Melograno e fertilità

Il Melograno è una pianta decorativa, a volte considerata più per la sua bellezza ornamentale che per le sue proprietà.  Fin dall’antichità il Melograno ed i suoi frutti sono stati grandemente apprezzati dall’uomo per le loro proprietà terapeutiche, nonché riconosciuto come simbolo di abbondanza, fertilità e buon auspicio.

Viene considerato la pianta della fertilità, e/o il simbolo della fertilità, probabilmente perché perché riesce a crescere in terreni poco fertili e tendenzialmente asciutti e per i numerosi semi che il frutto contiene.

Il frutto del melograno, lo troviamo spesso raffigurato in diverse opere pitture e sculture, egizie, greche o romane, i suoi chicchi dolci ed abbondanti raffigurano l’emblema della prosperità.

In Grecia veniva spesso raffigurato in mano alle divinità come frutto sacro. Nella tradizione cristiana, il melograno viene associato al sangue di cristo e dei martiri. In Turchia, per tradizione, le giovani spose gettano a terra un melograno per veder quanti semi escono dal frutto. Il numero dei semi che fuoriescono, corrisponderebbe al numero dei figli che la coppia potrebbe avere.  In Dalmazia gli sposi piantano un melograno nel giardino come simbolo della fertilità della coppia e in India il succo di Melograno viene consigliato alle donne sterili che, bevendolo, propiziano la fertilità, in alcuni paesi mantengono ancora oggi questa definizione.

Al frutto del Melograno sono associate oltre alla fertilità, altre virtù quali; ricchezza, produttività, onestà, correttezza.

“La comunità medico-scientifica afferma che il succo di melograno ed olio di oliva aggiunti alla dieta possono agire con effetto antiossidante a livello dell’epididimo favorendo la fertilità”

In questa direzione la ricerca scientifica ancora dovrà approfondire gli aspetti legati alla fertilità.